Ivano MarescottiNon solo musica, ma anche teatro…. e sport. Questa è la proposta degli “Amici dell’arte” per questo autunno 2018. Come sempre l’associazione culturale forlivese propone tre appuntamenti per la rassegna “E… la musica continua” come preludio della più consistente stagione invernale e primaverile, che prenderà il via a gennaio.

Questo piccolo ciclo di eventi non è tuttavia meno significativo soprattutto perché si apre con una presenza molto importante: sabato 27 ottobre alle ore 21,00 il celebre attore romagnolo Ivano Marescotti, accompagnato al pianoforte da Daniele Furlati, porterà sul palcoscenico del Teatro Il Piccolo Bestiale quel Giro d’Italia. Il testo di Maurizio Garuti rievoca il ciclismo “eroico” che caratterizzava i primi anni del ‘900. Il racconto è ambientato durante il Giro d’Italia del 1914: gli annali dicono che il vincitore fu Alfonso Calzolari, l’unico bolognese che è riuscito a portare la maglia rosa sotto le Due Torri. Cronisti, commentatori ed appassionati considerano quella l’edizione più massacrante che il ciclismo ricordi: tappe di oltre 400 chilometri richiedevano ai corridori di partire la notte per tagliare il traguardo quella successiva. La narrazione si staglia su un preciso contesto storico e ne è lo specchio: nelle sovraumane fatiche alle quali erano sottoposti gli atleti si rifletteva un’Italia contadina e bracciantile che in quella corsa trovò gli interpreti della propria condizioni di vita. La drammatica ironia di Marescotti evidenzierà la natura complessa di questo testo, che rende chiaramente percepibili i sintomi che avrebbero portato alla catastrofe della Prima Guerra Mondiale.

Con il secondo appuntamento, in programma giovedì 15 novembre alle ore 21,00, si tornerà a dare spazio solo alla musica: La Fabbrica delle Candele ospiterà l'Italian Youth Guitar Orchestra con Pier Luigi Colonna direttore e concertatore. Si tratta di un appuntamento che richiama un tema caro agli “Amici dell’Arte”, quello relativo ai giovani: la compagine è infatti costituita da allievi chitarristi, che eseguiranno musiche di autori come Rossini, Pachelbel, Vivaldi e Fauré.

Giuseppe Ettorre

La terza ed ultima serata è prevista domenica 25 novembre (ore 21,00), quando nella chiesa di S. Antonio Abate in Ravaldino saranno protagonisti Giuseppe Ettorre, primo contrabbasso del Teatro alla scala, e Pierluigi Di Tella, pianoforte. Il programma spazia dalla musica barocca, al repertorio contemporaneo. Ingresso promozionale € 10,00 oltre alle agevolazioni previste